Rischio Ondate di Calore/Condizioni Meteorologiche Avverse In evidenza

Mercoledì, 06 Settembre 2017 16:55

 AVVISO DI ALLERTA PER PREVISTE CONDIZIONI METEOROLOGICHE AVVERSE

La Direzione Generale per il Governo del Territorio, Lavori Pubblici e la Protezione Civile della REGIONE CAMPANIA – U.O.D. 10 – Emergenza e Post-Emergenza

Visto e tenuto conto:

del Bollettino Meteorologico Nazionale emesso dal Dipartimento della Protezione Civile;

Il Bollettino Meteorologico Regionale (Prot. PG/2017/0586983 del 06.09.2017);

l’Avviso Regionale di Avverse Condizioni Meteo e l’Avviso di Criticità Idrogeologica ed Idraulica (Prot.2017.0587877 del

06.09.2017), emessi oggi mercoledì 6 settembre 2017, dal Centro Funzionale Multi rischi – Area Meteorologica, con livello di criticità

ORDINARIA (Codice Colore GIALLO) per le zone di allerta 1, 2, 3, 5

AVVISA I SINDACI DELLA REGIONE CAMPANIA

che dalle ore 09:00 di domani giovedì 7 settembre 2017 e per le successive 12/15 ore, sono previsti i seguenti fenomeni meteorologici avversi:

Zona di Allerta: 1, 2, 3, 5.

Precipitazioni: Sparse, anche a locale carattere di rovescio o temporale;

Venti: Moderati sud-occidentali con possibili raffiche nei temporali.

Precipitazioni: Sparse, anche a locale carattere di moderato rovescio e/o temporale;

Venti: Sud-Occidentali con possibili rinforzi e raffiche nei temporali.

Inoltre,visto l’Avviso Regionale di Criticità Idrogeologica ed Idraulica emesso dal centro funzionale Multirischi-Area Metereologica, si avvisa che, dalle ore 09:00 di domani giovedì 7 settembre 2017 e per le successive 12/15 ore, sarà attivata presso la S.O.R.U., per la tipologia di Rischio Idrogeologico localizzato ed Idraulico localizzato la “FASE OPERATIVA DI ATTENZIONE” per le seguenti tipologie di evento.

Zone di Allerta: 1,2, 3, 5.

IDROGEO: Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc); Possibili cadute massi; Occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, anche per la ridotta capacità di assorbimento e smaltimento degli afflussi meteorici, a causa degli effetti indotti dai numerosi incendi boschivi verificatisi sul territorio regionale.

INVITA I SINDACI DELLA REGIONE CAMPANIA

a provvedere, per i rispettivi adempimenti posti al loro carico, secondo le suddette procedure e le indicazioni operative di cui alla nota prot. n° 2015.0445170 del 26/06/2015 della Direzione Generale LL. PP. e Protezione Civile della Regione Campania e delle note prot. n. RIA/7117 del 10/02/2016 e prot. n. PRE/50142 del 01/08/2017 del Capo D.P.C., tenendo conto delle seguenti

AVVERTENZE:

Sindaci dei comuni ricadenti nelle zone di allerta 1, 2, 3, 5.

     GRADUALE INTENSIFICAZIONE DELLA NUVOLOSITÀ CON PRECIPITAZIONI CHE TENDERANNO A DIVENIRE SPARSE E AD ASSUMERE ANCHE CARATTERE D’ISOLATO ROVESCIO O TEMPORALE.

    PERTANTO TENUTO CONTO DELLA MAGGIORE FRAGILITÀ DEL TERRITORIO, CON NUOVE O AUMENTATE CONDIZIONI DI RISCHIO DERIVANTI DAI RECENTI INCENDI E DALLA RIDOTTA CAPACITÀ DI ASSORBIMENTO DEI TERRENI, SI RACCOMANDA DI DISPORRE ATTIVITÀ DI PRESIDIO E VIGILANZA  DEL TERRITORIO PER IL CONTROLLO DELLE ZONE SOTTOSTANTI A VERSANTI E AREE PERCORSE DAL FUOCO PER LA POSSIBILITÀ DI TRASPORTO A VALLE, PER EFFETTO DI RUSCELLAMENTI SUPERFICIALI, DI MATERIALI SOLIDI E PRODOTTI DELLA COMBUSTIONE. DI VERIFICARE IL REGOLARE FUNZIONAMENTO DEL RETICOLO IDROGRAFICO E DEI SISTEMI DI RACCOLTA E ALLONTANAMENTO DELLE ACQUE PIOVANE. S’INVITA INOLTRE A PRESTARE ATTENZIONE ALLE AREE GIÀ CLASSIFICATE A RISCHIO IDROGEOLOGICO NEI P.S.A.I. DALLE AUTORITÀ DI BACINO, ALLE ZONE DEPRESSE DEL PROPRIO TERRITORIO, AI SOTTOPASSI STRADALI, ALLE ZONE E ALLA RETE STRADALE PROSSIME A IMPLUVI, CANALI E CORSI D’ACQUA MINORI PER POSSIBILI ALLAGAMENTI. SI RACCOMANDA, IN CASO SI DOVESSERO RAPPRESENTARE SITUAZIONI DI CRITICITÀ, DI ADOTTARE TUTTE LE MISURE NECESSARIE, PREVISTE NEI RISPETTIVI PIANI D’EMERGENZA, A TUTELA DELLA POPOLAZIONE E DEI BENI ESPOSTI.
    RIGUARDO ALLE INDICAZIONI DEI VENTI, MODERATI CON RAFFICHE DURANTE I TEMPORALI, SI RACCOMANDA DI CONTROLLARE LE STRUTTURE SOGGETTE A SOLLECITAZIONI, AREE ALBERATE DEL VERDE PUBBLICO, STRUTTURE A CARATTERE STAGIONALE O PER MANIFESTAZIONI ALL’ARIA APERTA (CAMPEGGI, GAZEBO, PALCHI, LIDI, ETC.)..

Questo Ce. Si., in FASE OPERATIVA DI ATTENZIONE (punto 3., lettera b. all. 1 nota del 10/02/2016 prot. n° RIA/7117 del Capo D.P.C.), seguirà l’evoluzione dei fenomeni fino al loro esaurimento e pertanto invita a prestare attenzione ai successivi avvisi e/o comunicazioni in merito diffusi attraverso i consueti canali e accessibili per la consultazione all’ indirizzo Web: HTTP://BOLLETTINIMETEO.REGIONE.CAMPANIA.IT/ .

 

 

 ONDATE DI CALORE  - LIVELLI DI RISCHIO, COSA FARE

Livello 0 - Condizioni meteorologiche che non comportano rischi per la salute della popolazione

Livello 1 - Pre-allerta. Condizioni meteorologiche che possono precedere il verificarsi di un'ondata di calore

Livello 2 - Temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare nei sottogruppi di popolazione suscettibili

Livello 3 - Ondata di calore. Condizioni ad elevato rischio che persistono per 3 o più giorni consecutivi

 

OGGETTO: AVVISO REGIONALE DI CRITICITÀ PER RISCHIO ONDATE DI CALORE IN CAMPANIA

VISTO LAVVISO REGIONALE DI CRITICITÀ PER ONDATA DI CALORE”, EMESSO DAL CENTRO FUNZIONALE MULTIRISCHI-AREA METEOROLOGICA, AI SENSI DELLA D.G.R. N. 870 DEL 08/07/2005, SULLA BASE DEI DATI DISPONIBILI, DALLE ORE 12:00 DI OGGI, SABATO 26 AGOSTO 2017, E PER UNA DURATA DI CIRCA 48 ORE, POTRANNO VERIFICARSI CONDIZIONI DI CRITICITÀ PER RISCHIO ONDATE DI CALORE NEL TERRITORIO DEI COMUNI CLASSIFICATI A RISCHIO MODERATO ED ELEVATO, DI CUI ALLELENCO ALLEGATO ALLA D.G.R. 870 DEL 08/07/2005 PUBBLICATA SUL B.U.R.C.N.°37 DEL 01/08/2005.

PERTANTO, SUL TERRITORIO REGIONALE, SI PREVEDONO TEMPERATURE MASSIME CHE SARANNO SUPERIORI AI VALORI MEDI STAGIONALI DI 4-5 °C E ASSOCIATE AD UN TASSO DI UMIDITÀ CHE, NELLE ORE SERALI E NOTTURNE, SUPERERÀ IL 70-80%, SOPRATTUTTO SULLE ZONE COSTIERE, E IN CONDIZIONI DI SCARSA VENTILAZIONE.

RITENUTO CHE TALI CONDIZIONI DETERMINANO UNA TEMPERATURA PERCEPITA SUPERIORE A QUELLA REALE E CHE POTREBBERO DARE ORIGINE A SITUAZIONI DI CRITICITÀ E POSSIBILI DISAGI FISICI, IN PARTICOLARE AGLI ANZIANI ED ALLE FASCE FRAGILI DELLA POPOLAZIONE, SINVITANO GLI ENTI ED I SINDACI IN INDIRIZZO, AMBITO PROPRIE COMPETENZE, DI ATTUARE LE ATTIVITÀ DI SORVEGLIANZA, ASSISTENZA E SOCCORSO ALLA POPOLAZIONE INDIVIDUATA A RISCHIO DAL MINISTERO DELLA SALUTE NEL “PIANO OPERATIVO NAZIONALE PER LA PREVENZIONE DEGLI EFFETTI DI CALDO SULLA SALUTECONSULTABILE ALLINDIRIZZO:

 

 

http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=410&area=emergenzaCaldo&menu=vuoto&tab=2

 

Fonte:

www.salute.gov.it/portale/caldo/homeCaldo.jsp

 

 

 

Pericolo Incendi Boschivi In evidenza

Domenica, 27 Agosto 2017 06:09

VISTO IL DECRETO DIRIGENZIALE N. 33 DEL 04/07/2017, RELATIVO ALLA DICHIARAZIONE DELLO STATO DI GRAVE PERICOLOSITÀ PER GLI INCENDI BOSCHIVI, VISTO IL BOLLETTINO PREVISIONALE DELLE CONDIZIONI METEOROLOGICHE PROT. PG/2017/0561667 del 26/08/2017 EMESSO DAL CE. FU. DECENTRATO DELLA REGIONE CAMPANIA AREA METEOROLOGICA U.O.D. 50.09.09, TENUTO CONTO DELLE STIME RELATIVE ALLE CONDIZIONI DI SUSCETTIVITÀ ALLINNESCO E PROPAGAZIONE DINCENDI,

 SI COMUNICA,

AI FINI DELLE VALUTAZIONI PER LAPPLICAZIONE DELLE AZIONI PREVISTE NELLE RISPETTIVE PIANIFICAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CHE SONO PREVISTI I SEGUENTI LIVELLI DI ALLERTA:

 

 SABATO 26 AGOSTO 2017

LIVELLO DI ALLERTA:

SUSCETTIVITÀ MEDIA; PER TUTTE LE PROVINCE.

 

TENDENZA PER DOMENICA 27 AGOSTO 2017

LIVELLO DI ALLERTA:

SUSCETTIVITÀ MEDIA; PER TUTTE LE PROVINCE.

 

QUESTO CE.SI., NELL' ASSICURARE MASSIMA COLLABORAZIONE, PROVVEDERÀ A TRASMETTERE EVENTUALI AGGIORNAMENTI DELLE PREVISIONI METEOROLOGICHE QUALORA DISPONIBILI.

PUBBLICATA ED È ACCESSIBILE PER LA CONSULTAZIONE ALL’INDIRIZZO:

HTTP://BOLLETTINIMETEO.REGIONE.CAMPANIA.IT/

 

Zona 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Zona 2: Alto Volturno e Matese; Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 4: Alta Irpinia e Sannio; Zona 5: Tusciano e Alto Sele; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 7: Tanagro; Zona 8: Basso Cilento.