Rischio Industriale

Rischio Industriale

 

 Per il rischio industriale è di importanza fondamentale l’analisi relativa agli stabilimenti a rischio di incidente rilevante che in Italia è disciplinata dal D. Lgs. 334/99 e s.m.i. A San Giorgio a Cremano sono state individuate per il rischio industriale:


Agripetroli srl, inserita nell’elenco degli stabilimenti a rischio di incidente rilevante in via Tufarelli;
N. 7 distributori di carburante (benzina e gasolio), all’interno del tessuto urbano;
Rischio connesso al trasporto di sostanze pericolose.

Non sono presenti distributori di GPL.


L’azienda Agripetroli srl è ubicata alla Via Tufarelli n. 155, nella porzione NE del territorio comunale di San Giorgio a Cremano. Ricade pertanto all’interno della Macrozona n. 1. Gli scenari e le azioni da intraprendere sono illustrate nella Tavola RIR01 (opuscolo allegato).

Il rischio connesso alla presenza di distributori carburanti è dovuto alla presenza di ben sette esercizi all’interno dell’area urbana del territorio comunale. Tale rischio risulta caratterizzato da una bassissima frequenza di accadimento, ma è da considerarsi a causa della rilevanza degli effetti di danno attesi sia per la salute della popolazione sia per la salvaguardia dell’ambiente.

 

I distributori sono localizzati in:

 

Largo Arso
Via Gianturco – San Giorgio Vecchio
Via Gianturco – Via Pittore
Via Manzoni – P.zza Bruno
Via Manzoni – Via Di Giacomo
Via Manzoni – Via Carducci
Via Manzoni (di fronte Impianto Sportivo Palaveliero)

 

La presenza di 7 distributori di carburante nel centro abitato, data la significativa vicinanza alle abitazioni, permette di individuare un rischio elevato. La zona di sicuro impatto, tuttavia, risulta pressoché confinata all’area degli stessi distributori.

La possibilità che si verifichino tali tipologie incidentali risulta, però, molto remota. Difatti nessun incidente di questo tipo si è mai verificato sul territorio comunale. Gli scenari e le azioni da intraprendere sono illustrate nelle Tavole RIR02 e RIR02b (opuscolo allegato).

Rischio per il trasporto di merci pericolose


Il rischio connesso al trasporto di sostanze pericolose è importante, seppur caratterizzato da una bassa frequenza di accadimento, a causa della rilevanza degli effetti di danno attesi sia per la salute della popolazione sia per la salvaguardia dell’ambiente.
Le merci pericolose trasportate nel territorio in esame sono legate alla distribuzione del carburante, alle stazioni di servizio, e come già detto alla presenza della Azienda AGRIPETROLI Srl nel Nord Est del territorio di San Giorgio a Cremano.

 

COSA FARE IN CASO DI EMERGENZA


Per ciò che concerne le aree di protezione civile sono state individuate e censite distinguendole in aree di attesa e aree di accoglienza.

Aree di attesa della popolazione cioè Luoghi di prima accoglienza per la popolazione immediatamente dopo l’evento calamitoso o successivamente alla segnalazione della fase di preallarme:

 

LUOGHI DI PRIMA ACCOGLIENZA


Area antistante Cimitero Comunale
Piazza Europa
Area Comunale Via Brodolini
Piazza Troisi
Largo Arso
Area Comunale di Via Mormone


Maggiori informazioni sulle aree di attesa sono riportate nelle relative schede allegate al Piano Generale.
Aree o strutture di accoglienza della popolazione cioè luoghi in grado di accogliere ed assistere la popolazione allontanata dalle proprie abitazioni. Per il rischio industriale sono da considerare in poche decine di unità le persone da evacuare, pertanto, le aree di prima accoglienza saranno rappresentate da alberghi da individuare nei comuni limitrofi. In ogni caso, sono state valutate le seguenti aree di accoglienza coperte e scoperte:


Impianto Sportivo Palaveliero
I.T.C. Scotellaro
Area Comunale di Via Mormone

 

Approfindimento: OPUSCOLO PROTEZIONE CIVILE FORMATO PDF